Keep Calm and Be Futsal

Futuro Azzurro: Sara Conticelli – S1 E1

2 min read

Parte oggi “Futuro Azzurro” una nuova rubrica targata FutsalNow in cui andremo a conoscere meglio alcune giovani e promettenti calcettiste che rappresentano il futuro della Nazionale Italiana.

Nella prima puntata abbiamo intervistato Sara Conticelli, giocatrice classe 2005 della Lazio, che nel corso di questa stagione ha dimostrato tutte le sue qualità.

Cosa ti ha portato a scegliere questo sport?
La prima volta che ho messo i piedi in un palazzetto avevo otto anni e ho accompagnato mio fratello Andrea ai suoi allenamenti; mi è bastata qualche settimana per unirmi a lui in campo, ho sempre amato rincorrere un pallone, ma è grazie ad Andrea se ho scelto di giocare a futsal, infatti per ben sette anni abbiamo sempre giocato insieme nella squadra maschile del Latina Calcio a 5. Dopo il Covid ho avuto la mia prima esperienza nel femminile giocando nel Futsal Pontinia per due anni, ed ora sono arrivata qui nella massima serie con la Lazio.

Chi è la giocatrice a cui ti ispiri?
Non ho una giocatrice in particolare a cui mi ispiro, preferisco ammirare il futsal in tutte le sue forme sia femminile che maschile per imparare da persone differenti e crescere al meglio.

Cosa significherebbe per te indossare la maglia della Nazionale?
Indossare la maglia della nazionale è per me il traguardo da raggiungere, sarebbe una ricompensa al duro lavoro e ai tanti sacrifici che sto facendo. Spero che a tempo debito arriverà, devo crescere ancora tanto.

Qual è il tuo sogno nel cassetto nel mondo del futsal?
Il mio sogno nel cassetto è indossare l’Azzurro nel Mondiale femminile, lo stesso sogno della me bambina che doveva farsi valere in mezzo a tutti i ragazzi per dimostrare che il futsal è uno sport per tutti.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *