Keep Calm and Be Futsal

Pari e patta tra CMB e Atletico Chiaravalle, Molinelli: “C’è un po’ di rammarico”

2 min read

Foto: Pandolfi

Le marchigiane mancano di un soffio l’impresa dopo essere passate in vantaggio all inizio del secondo tempo con la brasiliana DeBrito per poi essere riprese nel ultimo minuto di gioco.

Il primo squillo di tromba è del Matera al 2’29 la bomber Cenedese manda alto sopra la traversa. Le locali provano ad imporsi ma le girls di Molinelli chiudono tutti gli spazi. Al 4,21 di gioco è la De Brito che prova ad affacciarsi dalle parti di Mascia ma il tiro si spegne a lato. Il match inizia a scaldarsi e al 9,52 la Donati serve un bel pallone all’olandese che sola davanti a Mascia la mura. Al 11,47 risponde Cenedese la quale parte in velocità e passa una bella palla filtrante per Macchiarella ma il portiere ungherese abbassa la saracinesca e le mega la gioia del gol. Subito dopo le locali sfruttano un errore del capitano marchigiano la quale prova a giocare di anticipo su Macchiarella la quale con furbizia la supera e si invola e batte Moczik per 1-0 e fa esplodere il Pala Saponara. Al 16’ L’Atletico pareggia i conti: De Brito da calcio d angolo tira e la palla viene deviata da Ramos la quale inganna il proprio portiere (1-1). A 2’ minuti dal termine è ancora “ The Wall” Moczik a superarsi su Masaro. Nell ultimo minuto è assalto Matera prima con Masaro e poi con Bergamotta le quali fanno partire due fendenti Moczik vede all’ultimo e manda in calcio d angolo. Nel ultimo minuto Mister Rispoli gioca la vatte del portiere in movimento ma si prende la via degli spogliatoi con il risultato fermo sull’1-1.

Al rientro le materane partono subito a regimi alti e le pantere provano a rispondere con il suo De Brito / Loth. Al 22’ grande occasione per Pini la quale riceve una bella palla filtrante all interno del area ma Mascia non ci casca. Al 23,04 la Brasiliana De Brito riceve un gran bel assist da Pini e da dentro L area finalizza 1-2 e fa ammutolire il Palas. Nel giro di due minuti la cesenate Taioli si divora purtroppo la palla del tris. A metà secondo tempo questa volta è Pini a mangiarsi un gol fatto dopo essere stata servita in maniera splendida da Donati. Subito dopo Ziero colpisce il palo esterno con un bellissimo tiri e fa sospirare tutta la panchina marchigiana. Ancora otto da giocare. La CMB Matera riparte all’assalto, l’Atletico si innervosisce. Le locali inseriscono il quinto di movimento e al 39’ Cenedese sigla il 2-2 definitivo. Ora la promozione passa per Chiaravalle: domenica 19 maggio al Comunale alle ore 16 l’ultimo atto per la serie A.

Il tecnico Molinelli: “C’è un po’ di rammarico per non averla vinta. Comunque siamo sereni e concentrati, ci giocheremo la serie A a casa nostra”.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *