Keep Calm and Be Futsal

L’Audace Monopoli non molla mai, Passiatore e Rodrigo firmano il 2-2 contro il Mascalucia

Foto: Kredias Audace Monopoli

Non si molla mai. La Kredias Audace Monopoli nell’andata del primo turno playoff pareggia in rimonta tra le mura amiche per 2-2 contro il Mascalucia. Dopo aver subito un doppio svantaggio, i padroni di casa senza mai demordere sono riusciti a rientrare in partita e a trovare l’importante pari a pochi minuti dallo scadere.

La partita. Partenza forte dell’Audace con un tiro di Palattella respinto da Danek. Pochi secondi dopo è Caramia a respingere due occasioni degli ospiti con Nicolosi. All’8’ negli sviluppi di un calcio di punizione Rodrigo servito da Juan Cruz colpisce in pieno il palo. Al 15’ conclusione di Leggiero di pochissimo fuori a lato. Al 17’ ecco l’azione che cambia il match con gli arbitri che assegnano un calcio di rigore dubbio in favore del Mascalucia e il rosso diretto ai danni di Cristofaro per il presunto fallo da ultimo uomo. Dal dischetto dai cinque metri Nicolosi non sbaglia e insacca lo 0-1, facendo così tornare subito la parità numerica. Fine primo tempo con gli ospiti in vantaggio.

Nella ripresa Passiatore sfiora il pari colpendo in pieno la traversa dopo due minuti di gioco. Al 5’ a sorpresa arriva il raddoppio degli ospiti negli sviluppi di un corner con Joao. Al 9’ però arriva l’atteso 1-2 dell’Audace con la rete di Passiatore negli sviluppi di un schema su calcio di punizione battuto da Rodrigo. Al 12’ palo colpito in contropiede da Marletta per gli ospiti, e due minuti più tardi ne colpisce un altro Joao. L’Audace però non molla assolutamente e al 17’ trova il pareggio in contropiede con Rodrigo che scavalca Danek con un pallonetto perfetto. Un minuto dopo arriva una gran respinta di Caramia in tuffo sul tiro di Longo. Nel finale conclusione pericolosa di Lapertosa respinta in corner da Danek e poco dopo contropiede di Juan Cruz con un tiro che si conclude di poco fuori. Finisce in parità tra gli applausi dei 500 presenti alla Tensostruttura, con i giochi che restano apertissimi.

Si deciderà quindi tutto tra sette giorni, quando in terra siciliana i gialloblu cercheranno di fare l’impresa che significherebbe passaggio del turno.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *