Keep Calm and Be Futsal

CUS Ancona, i Grifoni specchiano l’andata. Ulivi: “Usciamo con la testa alta e qualche rimpianto”

Foto: C.U.S. Ancona

Battaglia doveva essere, e battaglia è stata, con i Grifoni che in casa superano per 4 a 2 il CUS Ancona eguagliando il risultato maturato ad Ancona una settimana fa, ma con la formazione umbra che accede alla fase nazionale in virtù del secondo posto in classifica conquistato al termine della stagione regolare. Una sconfitta dal retrogusto amaro per la formazione guidata da Francesco Battistini, che nessuno all’inizio della stagione avrebbe mai immaginato di vedere in finale playoff, contro i Grifoni, formazione che fino all’ultimo ha lottato per la vittoria del campionato. A raccontare questa sfida vibrante fino alla battute finali, supplementari compresi, Carlo Ulivi, Team Manager del CUS Ancona:

ULIVI – “Il primo tempo ha visto la squadra di casa chiudere in vantaggio per 2 a 0 annullando di fatto il piccolo vantaggio che avevamo. Non ci siamo disuniti e i ragazzi hanno trovato il modo di accorciare le distanze portandosi sul 2 a 1. A quel punto e mancavano 7 minuti al termine della gara, con la qualificazione nelle nostre mani, poi c’è stata l’espulsione di Ferjani che ha dato modo ai Grifoni di allungare portandosi sul 4 a 1. Nonostante le difficoltà nel finale siamo riusciti a segnare il secondo gol che ci permesso di trascinare la partita ai supplementari. Entrambe le squadre erano stanche, ma non sono mancate nuove occasioni ed emozioni, abbiamo sfiorato il terzo gol che ci avrebbe consentito di andare alla fase nazionale, purtroppo non ci siamo riusciti. Faccio i complimenti alla squadra per la prestazione, e anche allo staff tecnico per come ha preparato questa partita. Usciamo a testa alta, e con un pizzico di rimpianto da questi playoff, facciamo i complimenti ai nostri avversari, una squadra di spessore che ha dimostrato tutto il suo valore, siamo orgogliosi di essercerla giocata alla pari fino alla fine. L’ultimo ringraziamento è per i tanti tifosi che ci hanno seguito in questa trasferta”.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *