Keep Calm and Be Futsal

Olympia Rovereto avanti nei play-off: MGM 2000 superata anche nel match di ritorno

2 min read

Foto: LEO HODAJ

Missione compiuta, davanti a oltre mille spettatori, l’Olympia Rovereto raggiunge le semifinali dei Play Off per l’A2 Élite superando anche nella gara di ritorno l’MGM 2000. Ma non è stato facile e nel primo tempo la formazione di Saiani sembrava quasi bloccata dalla tensione, andando anche sotto per la gioia dei tifosi arrivati dalla Valtellina. Nella ripresa, complice anche un calo della formazione ospite che intanto ha perso per infortunio anche l’ottimo Quintairos, e grazie alle reti di capitan Frisenna e la volee di sinistro di Bazzanella ha messo la vittoria anche in questo match.

Ora, nei prossimi due sabati, ci saranno le semifinali contro Milano, capace ai supplementari di ribaltare il Città di Sestu che, all’andata, aveva vinto 6-3, con l’8-3 finale per il team di Sau dopo il 5-2 dei regolamentari. Sabato prossimo trasferta a Gorgonzola ed il 18 il «retour match» al Palamarchetti pronto a ribollire ancora. Obiettivo la finale del 1° giugno in campo neutro contro chi uscirà dal girone B fra il Bologna e la vecchia conoscenza dell’Olimpia Regium.

Tornando alla gara del PalaMarchetti, gara molto equilibrata con l’MGM 2000 che prova a partire forte per recuperare il doppio svantaggio. L’Olympia sembra un po’ timida in avvio poi è Rafinha a rendersi pericoloso dopo un’azione personale. Quindi è Bazzanella a scaldare le mani a Tatonetti con una conclusione da fuori. I lombardi provano molto il quinto di movimento, ma senza impensierire più di tanto la difesa di casa. Appena passato metà tempo è addirittura un contropiede neroverde a sbloccare la contesa: Quintairos arriva al limite e calcia, la palla arriva verso il secondo palo dove Teramo anticipa Thyago e Ceschini portando avanti l’MGM e facendo calare qualche fantasma nella mente delle «pantere». Prima del riposo arriva l’occasione più ghiotta per l’Olympia con Rafinha che innesca Thyago, ma l’assist sul secondo palo non trova nessuno all’appuntamento. Nel frattempo si è infortunato il capitano ospite Quintairos (sospetto menisco) che prova anche a dare una mano zoppicante, ma alla fine deve arrendersi.

Nella ripresa l’Olympia sale di tono e al 4’ Rafinha è bravo a liberarsi, ma Tatonetti in chiusura gli nega il pareggio. L’MGM ritenta col portiere di movimento, l’Olympia controlla e punzecchia. Le castagne dal fuoco le toglie capitan Frisenna che capitalizza l’assist del solito Rafinha e supera Tatonetti con un beffardo rasoterra,
Ultimi assalti valtellinesi col quinto di movimento e poi arriva la rete del successo roveretano: lancio di Ceschini da area ed area che Bazzanella, al volo, spedisce a fil di palo sorprendendo Tatonetti. Mancano poco più di sei minuti, l’Olympia non trova il terzo gol, ma non rischia più in difesa e, alla fine, esplode la gioia. Il sogno, per l’Olympia Rovereto, continua.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *