Keep Calm and Be Futsal

Under 15: l’Emilia Romagna torna sul trono dopo cinque anni. Poker alle Marche in finale del TDR

3 min read

Foto: LND.it

L’Emilia Romagna vince il suo terzo titolo nelle ultime quattro edizioni del Torneo delle Regioni calcio a cinque per la categoria Under 15 (2018, 2019 e 2024), tornando sul trono dei Giovanissimi dopo la breve incursione del Lazio nel 2023. Nella prima finale al “PalaCalafiore” di Reggio Calabria, la formazione di Bottacini supera le Marche con un netto 4-0 grazie alle reti di Iissa, Dattoli, D’Adamo e Minguzzi, risultato che fotografa bene l’andamento di un match in sostanziale equilibrio solo fino al 12’ del primo tempo quando la formazione emiliana ha aumentato la pressione offensiva.

A premiare le finaliste e gli arbitri il Presidente LND Giancarlo Abete insieme ai Presidenti dei CR Calabria, Emilia Romagna e Marche Saverio Mirarchi, Simone Alberici e Ivo Panichi oltre al Consigliere federale in quota LND Maria Rita Acciardi e il Consigliere della Divisione Calcio a 5 Stefano Salviati.

Tra i presenti in tribuna anche il Consigliere federale LND Florio Zanon, il Presidente LND Veneto Giuseppe Ruzza, il Segretario Generale LND Massimo Ciaccolini e il Segretario Divisione C5 Fabrizio Di Felice. A fine premiazione gli stessi Abete e Mirarchi hanno ricevuto una targa ricordo dal Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, accompagnato per l’occasione dal suo Assessore allo Sport Giovanni Latella.

Partenza fortissima delle due squadre, dopo due minuti ci provano entrambe con i rispettivi numeri 4: Lorenzetti lanciato tutto solo non inquadra lo specchio per centimentri, su capovolgimento di fronte De Capua si oppone a Iissa. Ancora Lorenzetti tra i più pericolosi al 4’, il tiro da due passi viene murato dall’estremo difensore emiliano. Azione bellissima al 5’ ancora per le Marche: Lorenzetti libera Tiju con un esterno geniale, ancora decisivo Martella. Dopo una buona parte in mano alle Marche, l’Emilia spinge sull’acceleratore e la sblocca al 12’ con Iissa, bravo a liberarsi con uno scambio veloce a centrocampo. Pochi secondi dopo altra grande chance per D’Adamo, sventa in spaccata De Capua. Al 14’ provano a rispondere i ragazzi di Macellari: il solito Lorenzetti taglia la difesa emiliana con un’azione di forza e serve per Sebastianelli, tiro da pochi passi murato. A 5’’ dal termine raddoppia l’Emilia: Nobile supera tutti in slalom e serve Dattoli che da due passi non può fallire.

La pressione degli emiliani si fa sentire ancora nella ripresa. Al 3’ clamorosa chance doppia per D’Adamo: prima colpisce un palo con un bolide da centrocampo, poi De Capua mette fuori un suo diagonale diretto all’angolino. La risposta delle Marche si materializza nella traversa di Sebastianelli al 4’ direttamente su calcio da fermo. Al 7’ Iissa libera Dattoli, De Capua ancora super in spaccata. Un minuto dopo D’Adamo ci riprova da centrocampo, questa volta la sassata non lascia scampo al portiere marchigiano. Prova a riaprirla Sebastianelli all’11’, servito al centro dell’area da Longarini, ma Martella para a terra. Macellari opta allora per il portiere di movimento, con la sua squadra più scoperta ne approfitta Minguzzi che cala il poker al 13’ con un’altra conclusione da centrocampo a porta sguarnita.

EMILIA ROMAGNA-MARCHE 4-0
Emilia Romagna: Iissi, D’adamo, Musconi, Baldazzi, Bastelli, Martella, Minguzzi, Dattoli, Nobile, Calabretta, Del Bianco, Sorrentino. All: Bottacini
Marche: Tiju, Catalini, Bonci, De Capua, Sciamanna, Bruciati, Longarini, Coppari, Moretti, Sebastianelli, Delpizzo Schveitzer, Lorenzetti. All: Macellari

Reti: 12’pt Iissi; 20’pt Dattoli; 8’st D’adamo; 13’st Minguzzi

Arbitro 1: Michienzi di Lamezia Terme
Arbitro 2: Chindamo di Reggio Calabria
Crono: Mazzara di Reggio Calabria

Note: Ammoniti: Lorenzetti (M)

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *