Keep Calm and Be Futsal

Andrea Farabini: “Il Futsal è cresciuto tanto e sta avendo seguito, avanti così”

Terminate le “Final Four” di Coppa Italia Serie B Genova 2024, aggiudicata alle milanesi del GS Pero, l’Atletico Chiaravalle dopo essere uscita al turno delle semifinali, si concentra sull’ultima fatica di campionato e subito dopo, gli spareggi che valgono la promozione nella massima categoria. In occasione della semifinale di Genova, abbiamo incontrato Andrea Farabini, Consigliere Divisione Calcio a 5, che ha presenziato alle competizioni in rappresentanza della federazione. Il dirigente fanese classe 1968, vanta una lunga carriera nel mondo del futsal. Dai primi tornei Uisp amatoriali nel lontano 1997 fino alla nomina a Vice Presidente Vicario della Divisione Calcio a 5. Attualmente Consigliere, ci ha rilasciato le proprie dichiarazioni circa la manifestazione appena conclusa e impressioni generali riguardante il percorso svolto finora dall’Atletico Chiaravalle:

Per una manifestazione così importante a livello nazionale la scelta è ricaduta su Genova, nominata Città Dello Sport 2024. Quali sono stati i fattori che hanno portato a questa decisione?
Indubbiamente abbiamo scelta Genova tenendo anche conto del fatto che fosse per l’appunto Città Dello Sport 2024. Ma in generale, credo che la Liguria sia una regione che abbia avuto finora forse più criticità per quanto riguarda il Futsal. Il nostro scopo era promuovere questa bella disciplina anche in regioni dove si fa più fatica ad affermarsi. Il territorio ammetto con soddisfazione, ha risposto molto bene. C’è stata molta collaborazione sia parte della regione che del comune stesso di Genova così come quello di Campo Ligure, scenario delle finali di Coppa della Serie A.

Vi ritenete soddisfatti dunque della manifestazione e più in generale del percorso fatto dal Futsal in tutti questi anni?
Della gestione e dell’evento nel suo insieme, sì. Così come stiamo raccogliendo tante soddisfazioni per quanto riguarda la crescita del Futsal soprattutto femminile. Uno sport che si è evoluto tanto qualitativamente parlando e sta avendo molto seguito. Basti pensare che la Serie A nostrana è ad oggi tra le migliori a livello internazionale sia a livello qualitativo che quantitativo.”

L’Atletico Chiaravalle si presenta per la primissima volta alle semifinali di Coppa. Lei ne ha seguito, almeno in parte, il percorso. Quale giudizio darebbe ad oggi a questa squadra che partendo da una piccola realtà di provincia dal lontano 2008, approda a Genova da prima del girone ad un passo dal salto in Serie A?
Come ben sai sono sempre stato attento alle vicende delle squadre marchigiane seppur spesso da lontano. Ricoprendo la carica di Consigliere della Divisione sono sempre in giro per l’Italia ma ciò non toglie che ho avuto modo di seguire l’Atletico nel tempo. Devo dire che è già da diversi anni che noto con piacere il percorso svolto, non solo da quest’anno. Già dal salto in B ha saputo mantenere ben salda la categoria e negli anni è cresciuta tanto non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche dal punto di vista dirigenziale. Proseguendo di questo passo, credo in futuro si possano raggiungere tanti altri traguardi.

Per concludere, quelle esortazione vorrebbe dare alle ragazze al di là dei risultati?
Devono proseguire con lo stesso spirito ed impegno che hanno mostrato fino ad oggi. I risultati stanno già arrivando ma credendoci e non mollando mai, sono certo che raccoglieranno molto altro ancora. Indipendentemente dalla Coppa Italia.


Ufficio stampa Atletico Chiaravalle

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *