Keep Calm and Be Futsal

Il Bologna taglia il traguardo playoff, Carobbi: “Atteggiamento, determinazione e voglia”

Il Bologna centra l’obiettivo stagionale qualificandosi, con due giornate d’anticipo, ai play-off di serie A2. Il successo arriva contestualmente alla vittoria, ottenuta con una grande prova di carattere, nel derby emiliano-romagnolo contro il Russi. Per la matematica sarebbe bastato un pareggio alla squadra di mister Carobbi, ma la volontà di vincere espressa in campo non sarebbe stata paga. Il vantaggio temporaneo dei padroni di casa arriva al 19′ del primo tempo ad opera di Jander, dopo quattro minuti di attacco forsennato e l’espulsione, fra le fila dei romagnoli, di Michelacci. Il Russi pareggia a pochi secondi dall’avvio della ripresa, ma è Ansaloni, al 3°, a rimettere in ordine le carte. Anche la ripresa è un testa a testa senza esclusioni di colpi, con l’ennesimo colpo di scena, sempre ad un minuto dalla fine: Cianciulli si assume l’onere del tiro libero per sesto fallo, mentre il portiere Anselmo si prende l’onore di una parata straordinaria che manda in visibilio i tifosi. Il Bologna vuole fortemente il successo e lo ottiene, senza ‘se’ e senza ‘ma’.

In una giornata (la 9a del girone di ritorno) in cui le altre rivali nella corsa ai play-off rallentano, i rossoblù si riappropriano del 3° posto, con 33 punti. I coriacei avversari del Russi, invece, dovranno ora contendere al Kappabi Potenza Picena l’ultimo posto disponibile, considerando la qualificazione certa di Olimpia Regium e Dozzese.

I rossoblù partono con slancio, colpendo il palo al 2′ con Ansaloni. La reazione del Russi è immediata: la gara si fa a tutto campo, con un’intensità di gioco che rimarrà alta per tutto l’incontro. I cambi di fronte sono continui, anche se sono gli avversari ad impegnare di più Anselmo fino ad oltre la metà della frazione. Negli ultimi cinque minuti è il Bologna a farsi protagonista assoluto, pur arrivando a cinque falli al 16′. in un minuto Hassane mette fortemente a rischio la porta romagnola in tre occasioni. Al 17′ l’espulsione di Michelacci per doppia ammonizione segna la svolta. Il Russi, rimasto in inferiorità numerica, tenta coraggiosamente il portiere di movimento, prima di subire la prima rete: al 19′ Jander, insacca sul primo palo.

In una gara adrenalinica, la ripresa si riapre con la rete di Cianciulli che, di potenza, centra la porta dal limite dell’area dopo solo diciannove secondi. Da un lato il Bologna gioca tenendo la pressione altissima, cercando di andarsi a riprendere la palla, dall’altro attacca con decisione: al 3′ il missile da fuori area di Ansaloni ripristina il vantaggio. Il Russi mette l’acceleratore ed ora entrambi i portieri, Anselmo e Masetti, si ritrovano in perenne stato d’allerta. All’8′ il Russi colpisce palo, mentre il lavoro indefesso e temerario della difesa rossoblù protegge da ulteriori colpi. La gara è adrenalinica, con due squadre concentrate e motivate a portare a casa il più possibile. Al 12′ i rossoblù arrivano a cinque falli, senza superarli, con grande perizia, fino al 19′. Al 17′ il Russi tenta il portiere di movimento, con la difesa locale che si ritrova a fare gli straordinari. Ad un minuto dalla fine i padroni di casa incappano nel sesto fallo. Cianciulli tira: Anselmo intuisce e, con grande maestria, respinge al mittente. Il Russi, nonostante la straordinaria prestazione, non riesce a fermare la ferrea determinazione del Bologna a conquistare il tanto agognato obiettivo.

Di seguito le dichiarazioni di mister Carobbi: «Quella per arrivare ai play-off è stata una cavalcata lunga, finita bene, ma ci siamo complicati la vita strada facendo. Sarebbe stato un peccato che i ragazzi non disputassero i play-off. Oggettivamente, però, quando fai certe prestazioni, può capitare che ti trovi in partite come questa in cui o sei dentro o sei fuori. Più che altro sono stati belli l’atteggiamento, la determinazione, la voglia in campo assente sabato scorso. Se poi vogliamo parlare della cornice, credo che pochi in Italia possano vantare, in una grande città, un pubblico così appassionato. Il Russi è stato quello che ci aspettavamo: una squadra coi suoi principi, con un atteggiamento e un’identità forti, aggressiva nel gioco. Non potevamo perdere i duelli, com’è capitato in altre occasioni: i ragazzi hanno fatto bene, sia sul piano fisico che dal punto di vista dell’atteggiamento. Abbiamo provato anche cose un po’ diverse dal solito, mantenendo, comunque, gli equilibri. Ora dobbiamo recuperare le energie e riprenderci fisicamente, perchè quest’anno è stato un calvario su questo piano. Oggi eravamo sì in dodici, ma non al meglio».

Il campionato ora osserverà due settimane di sosta, per riprendere, con la 10a giornata di ritorno, sabato 6 aprile. Il Bologna giocherà in trasferta, al Palazzetto dello sport di Terni, alle ore 16.00, orario unico per tutto il girone. L’avversario sarà l’Unicusano Futsal Ternana: se i padroni di casa festeggeranno col proprio pubblico la promozione in A2 Elite, i rossoblù giocheranno per definire il proprio posto in classifica in vista dei play-off.

BFC 1909 FUTSAL – RUSSI: 2–1
RUSSI: Masetti, Spadoni, Bruno, Navarro, Bolotti, Gurioli, Zamboni, Babini, Michelacci, Cianciulli, Fenati, Beltrami. All. Bottacini.
BFC 1909 FUTSAL: Paciaroni, Signorini, Guandeline, De Vecchis, Pritoni, Praciano, Redivo, Hassane, Ansaloni, Cavina, Radesco, Anselmo. All. Carobbi.
ARBITRI: Acella di Macerata e Galanti di Pescara; cronometrista, Fortunati di Cesena.
MARCATORI: p.t. 19’02” Jander (B); s.t. 0’16” Cianciulli (R), 3’12” Ansaloni (B).
AMMONITI: Ansaloni (B), Paciaroni (B), Guandeline (B), Cianciulli (R), Jander (B)

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *