Keep Calm and Be Futsal

Fortitudo, Molitierno: “Ai playoff ci crediamo eccome, smetteremo soltanto quando lo dirà la matematica”

Dopo il pareggio ad occhiali nell’infrasettimanale del Pala Cesaroni contro l’Ecocity, altra partita delicatissima all’orizzonte per la Fortitudo Pomezia che Sabato 16 Marzo con fischio d’inizio alle ore 19 (e non alle 18 come di consueto) ospiterà al Palalavinium la Asd Sandro Abate Five Soccer sesta in classifica. Il solo punto raccolto tra L84 e Genzano, dopo le 3 vittorie consecutive, ha fatto perdere nuovamente ai rossoblu (costretti sempre a vincere) un po di terreno nella corsa ai Play Off, distanti adesso 4 lunghezze. Vien da se che il match contro gli avellinesi, in una giornata nella quale Pesaro ospiterà Cosenza ed Eboli il Verona, per la squadra di Maurizio Grassi può avere solo e soltanto un risultato.

L’AVVERSARIO – La squadra di mister Piero Francy Basile sta vivendo probabilmente il suo miglior momento dall’inizio della stagione. Reduce dall’8 – 2 rifilato al Ciampino nell’ultimo turno, la compagine campana, uscita decisamente rinforzata dal mercato invernale, nelle ultime nove partite ha perso soltanto una volta contro il Catania. Recuperando terreno prezioso in una classifica che la vede attualmente a soli 4 punti dalla coppia delle seconde formata da Napoli e Genzano.

LA CONFERENZA STAMPA DEL CAPITANO – Conferenza stampa della vigilia affidata alle parole del capitano della Fortitudo Pomezia. E’ un Francesco Molitierno deciso e determinato quello che si presenta davanti ai microfoni del Palalavinium, pronto a giocarsi (come il resto dei suoi compagni) tutte le possibilità che ancora ci sono di arrivare a quei play off che in casa rossoblu restano ancora il grande obiettivo stagionale.

Moli, il pareggio di Genzano arrivato dopo il Ko con la L84 ha parzialmente rallentato il cammino di una Fortitudo che, al netto di tutto, sembra godere comunque di ottima salute. Un tuo pensiero.
Sono pienamente d’accordo con la tua analisi. Il periodo, da un punto di vista generale, è sicuramente buono. Stiamo bene, sia fisicamente che di testa e questo si evince in modo evidente dalle prestazioni che mettiamo in campo. Nelle ultime 5 partite abbiamo perso soltanto contro la L84 ed è stato un vero peccato perché anche contro di loro la prestazione c’è stata. Abbiamo avuto il demerito di regalare qualcosa di troppo e ad una squadra così forte non puoi concedere quel tipo di vantaggio. A Genzano poi a mio avviso abbiamo fatto proprio una grandissima partita. A livello di gestione, a livello di testa, a livello di tenuta. Era un Derby, tra l’altro molto sentito per tutta una serie di motivi e l’abbiamo approcciato da grande squadra. Peccato solo non aver concretizzato le occasioni che abbiamo prodotto perché quei 3 punti ci sarebbero serviti tantissimo”.

Fondamentalmente, come ha detto anche Grassi nel post match di Genzano, stanno pesando maledettamente i tanti (troppi) punti persi all’inizio e quindi non potete mai rallentare. Come reputi onestamente la corsa ai playoff arrivati a questo punto?
Il mister ha detto una cosa giustissima. Al momento tutti quei punti persi nel girone d’andata stanno pesando parecchio. Ci stiamo trovando nella condizione per la quale ogni partita rappresenta per noi una finale e, chiaramente, giocare ogni Sabato una finale ti può portare a spendere sempre qualcosa di più e magari a peccare poi di lucidità in alcune circostanze. Per quanto riguarda i Play Off ci crediamo eccome e smetteremo di crederci soltanto se sarà la matematica a dirci di farlo. Noi non molliamo niente, quindi cerchiamo di vincere più partite possibili e poi tracceremo una riga e vedremo se sarà stato sufficiente”.

Sabato arriva la Sandro Abate, squadra che in questo momento sta letteralmente volando. Quali sono le maggiori qualità della squadra di Basile?
Affronteremo una squadra che sta attraversando un momento di forma importante ed anche i risultati le stanno dando ragione. A Dicembre si sono resi protagonisti di un mercato notevole e non è un caso che proprio in questa seconda parte di stagione stiano facendo vedere le cose migliori. Il roster a disposizione di Basile è a mio avviso perfettamente bilanciato e credo che nei prossimi playoff la Sandro Abate possa rappresentare davvero un grande pericolo per chiunque la incontrerà”.

Che partita ti aspetti?
Innanzitutto una partita dai ritmi alti. E molto difficile perché hanno tantissima qualità e dovremo essere bravi a non lasciare l’iniziativa nei loro piedi. Per noi sarà fondamentale arginare i loro contrattacchi e poi avere la lucidità necessaria per far male quando attaccheremo noi. Sono sicuro che verrà fuori comunque un bel confronto tra due squadre che amano giocarsela a viso aperto e, per quanto ci riguarda, avremo anche il vantaggio di un pubblico che in questa stagione si è confermato come uno dei più calorosi di tutta la Serie A”.

Chiusura su di te. Da un punto di vista personale, ti stai rendendo protagonista di una seconda parte di stagione molto importante per prestazioni e leadership. Sinceramente, un pensierino alla Nazionale stai tornando a farlo?
Ti rispondo sinceramente e ti dico che per quanto mi riguarda il capitolo Nazionale è chiuso. In azzurro ho passato tanti anni bellissimi, dal punto di vista professionale ma anche e soprattutto da quello umano. Mi sono tolto tante soddisfazioni, ho dato e ricevuto tanto dalla Nazionale, però adesso è una cosa alla quale non penso più. Credo che per ogni esperienza, anche quelle più belle, ci sia un inizio ed una fine e adesso sono consapevole che questa esperienza debbano viverla altri portieri più giovani di me, che se la meritano e che è giusto che siano li”.

LA TERNA ARBITRALE – Dirigerà l’incontro tra Fortitudo Pomezia e Sandro Abate Giulio Colombin di Bassano del Grappa. Secondo sarà Antonio Dan Campanella di Verona. Crono affidato a Ivo Colangeli di Aprilia.

INGRESSO GRATUITO E DIRETTA SU FUTSAL – L’accesso al Palalavinium sarà come sempre gratuito e, contestualmente, il match sarà visibile in diretta streaming su Futsal TV a partire dalle ore 19.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *