Keep Calm and Be Futsal

Barichello e Caruso ‘matano’ l’Ecocity Genzano: la legge dell’ex premia l’Italservice Pesaro

2 min read

Italservice Pesaro semplicemente fantastica. Con una prestazione ai limiti della perfezione i biancorossi hanno sconfitto 4 a 1 l’Ecocity Genzano, seconda forza del campionato. Vittoria strameritata, per cui si è sofferto fino agli ultimi secondi per via di qualche occasione sciupata di troppo nel cuore del match. Poco importa, Pesaro ha insistito fino in fondo e di tigna si è andata a prendere i “suoi” 3 punti.

LA CRONACA – Il quintetto di Fausto Scarpitti parte a mille. Pressa, attacca, crea e dopo tre minuti e mezzo segna: angolo repentino di Schiochet, De Oliveira – grande ex di turno, così come Barichello e Caruso sponda opposta – devia involontariamente nella sua porta ed è 1 a 0 per l’Italservice. La “garra” dei biancorossi non si placa. Fioccano le occasioni, ma Mammarella si supera su Schiochet e Juan Fran negando il raddoppio. Super Putano dalla parte opposta su una botta dalla distanza. All’11’ il pareggio ospite: punizione defilata, palla in mezzo, De Oliveira stoppa, si gira e infila all’angolino. E’ 1 a 1. Pesaro insiste e crea altre due grosse palle gol, ma una volta la mira imprecisa (palla di Barichello che soffia vicino al legno) e un altro intervento miracoloso di Mammarella (di nuovo su Murilo Schiochet) impediscono il 2 a 1. Così come Putano è favoloso a 4 secondi dall’intervallo sul a tiro ad incrociare di Barra.

Secondo tempo? Come il primo. Pesaro spinge, spinge, spinge. E Mammarella para tutto, oppure qualche ottima chance termina fuori di poco. Daje e ridaje però, al 12′, ecco finalmente il gol del 2 a 1: lo realizza – anche lui da ex – Umberto Caruso, che di tigna da terra col sinistro infila all’angolino. Esplode il PalaMegabox. E’ 2 a 1 a 8 minuti dal termine. Due minuti dopo su una ripartenza dell’Ecocity, tocca a Putano cancellare un gol quasi fatto di De Oliveira. Paratissima. Quindi portiere di movimento inserito da mister Angelini. Il quintetto biancorosso lotta, difende, soffre. E a 65 secondi in contropiede Murilo Schiochet infila la palla del 3 a 1 su assist immancabile di Barichello. Che poco dopo intercetta palla e dalla sua metà disegna un altro gol dell’ex, il 4 a 1 definitivo.

Tifosi in estasi, si alzano, cantano, gioiscono e applaudono. Perché è stata davvero una prestazione sontuosa quella dell’Italservice Pesaro. Che si è guadagnata con tutto – cuore, gambe, piedi e testa – 3 punti d’oro nella sua rincorsa ai playoff. Che partita ragazzi: immensi!

ITALSERVICE PESARO-ECOCITY GENZANO 4-1 (1-1 p.t.)
ITALSERVICE PESARO: Putano, Caruso, Barichello, Tonidandel, Schiochet, Mariani, Luberto, Vavà, Belloni, Juan Fran, Andrè, D’Ambrosio. All. Scarpitti
ECOCITY GENZANO: Mammarella, Romano, De Oliveira, Bissoni, Luizinho, Di Ponto, Osni Garcia, Gastaldo, Pina, Lo Cicero, Barra, Guedes. All. Angelini
MARCATORI: 3’27” aut. De Oliveira, 10’15” De Oliveira; 11’56” Caruso, 18’55” Sciochet, 19’39” Barichello.
AMMONITI: Bissoni (E), Lo Cicero (E), Barichello (I), Scarpitti (I), Guedes (E)
ARBITRI: Giacomo Voltarel (Treviso), Walter Suelotto (Bassano del Grappa) CRONO: Daniele Conti (Ancona)

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *