Keep Calm and Be Futsal

Defender Giovinazzo, un punto d’oro in casa dell’Itria: il derby pugliese termina 2-2

Foto Marco Marzella

Prezioso pari dei biancoverdi di Bernardo: Silon Junior impatta nel primo tempo, Dibenedetto nel secondo

Un punto per uno non fa male a nessuno. Anzi, consente al Defender Giovinazzo C5 di rosicchiare una lunghezza alla Lazio C5 quinta in classifica, caduta a Regalbuto e adesso a +2, e di mantenere inalterato il vantaggio sull’Itria, sempre a -2 dai biancoverdi. Gli uomini del presidente Carlucci, nel ventunesimo turno del girone B di serie A2 Elite, impattano 2-2 (quinto pareggio stagionale, terzo risultato utile consecutivo) al PalaWojtyla di Martina Franca con l’Itria in una sfida chiave in ottica play-off. I giovinazzesi, privi di Palumbo, hanno rincorso per tutta la gara (1-0, pari di Silon Junior e 2-1) sino al conclusivo 2-2 di Dibenedetto, al decimo gol stagionale. E allora anche un punto può far bene, per il morale e la classifica.

Privo di Micoli, l’Itria si presenta con Felice, Bruno, Ricci, Araujo e Recasens, mentre Bernardo replica con Di Capua, Piscitelli, Fermino, Menini e Silon Junior. I primi minuti della gara sono di studio, nessuno dei due quintetti cerca di affondare, nonostante i tentativi di Ricci da un lato e di Silon dall’altro. La sfida si accende al 13’, il minuto in cui i locali passano in vantaggio: Araujo manda il pallone sul palo, poi sulla ribattuta si lancia Recasens che supera Di Capua per l’1-0. Dopo un nuovo tentativo verso lo specchio di porta da parte di Recasens, il Giovinazzo pian piano prende le misure: Fanfulla centra il palo, poi la palla balla sulla linea, ma la difesa di casa riesce a liberare. L’Itria cerca e trova il sesto fallo – Punzi, però, è fermato da uno straordinario Di Capua -, ma resta in inferiorità numerica perché Araujo colpisce Piscitelli e finisce prima degli altri sotto la doccia. E con l’uomo in più, i biancoverdi impattano. Silon la riequilibra al 18’, all’intervallo è 1-1.

Di Rosato e di Dibenedetto sono i primi tentativi della ripresa, prima del contestatissimo calcio di punizione da parte degli ospiti (Di Capua, secondo gli arbitri, avrebbe lanciato il pallone tenendo i piedi fuori alla propria area di rigore), poi trasformato da Punzi per il 2-1 al 6’. Rosato si danna l’anima per segnare un gol, Ricci centra il secondo palo del pomeriggio, mentre Bernardo prova la carte del power play con Dibenedetto. Ed è proprio lui, al 18’, ben appostato sul secondo palo, ad incontrare un cross da parte di Fermino e firmare il definitivo 2-2. Per i biancoverdi un punto d’oro.

A.S.D. Itria – G.S. Defender Giovinazzo C5 2-2
A.S.D. Itria: Felice, Punzi, Miuli, Bruno, Ricci, Recasens, Rosato M., Araujo, Semeraro, Fanelli, Rosato A., Palazzo. Allenatore: Bruno.
A.S.D. G.S. Defender Giovinazzo Calcio a 5: Di Capua, Greco, Menini, Piscitelli, Fanfulla, Fermino, Silon Junior, Marolla, Dibenedetto, Montelli, Roselli, La Notte. Allenatore: Bernardo.
Arbitri: Di Donato (Merano) e Cristea (Albano Laziale).
Reti: 12’ pt Recasens, 19’ pt Silon Junior, 6’ st Punzi, 18’ st Dibenedetto.
Ammonizioni: Dibenedetto, Ricci, Montelli, Fermino, Menini, Fanfulla, Bruno e Silon Junior per gioco non regolamentare.
Espulsioni: Araujo per fallo antisportivo.
Note: Spettatori 200 circa.

Seguici sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *